Le innovazioni tecnologiche, la penetrazione di device come smartphone e tablet nella vita quotidiana e l’elevatissimo uso dei social network, stanno cambiando le modalità di fruizione dei vecchi media e l’informazione mediatica.

Il coinvolgimento della social tv

Negli anni ’50, le prime televisioni riunivano tutta la famiglia, di sera, davanti a quella magica scatola animata. Tutti guardavano con gli occhi sbarrati quell’unico canale che regalava esperienze nuove. Oggi è tutto diverso e dopo soli 60 anni la fruizione televisiva appare trasformata. L’esperienza televisiva non è più basata sui contenuti veicolati soltanto dal tubo catodico, ma si dilata e si estende grazie a internet e all’utilizzo di smartphone e pc. Chi di noi non ha mai commentato su una piattaforma social un contenuto televisivo, che sia una serie tv, un film o uno show?

Televisione

La fruizione televisiva è cambiata, non è più solitaria, ma è diventata social, è più coinvolgente e partecipativa. Parliamo di transmedialità e Social Tv, indicando la modalità di fruizione di programmi televisivi caratterizzata dall’interazione in tempo reale dei contenuti su un second screen che sia un tablet, un pc o uno smartphone.

Secondo una recente analisi di Wired, che ha effettuato una ricerca sulla Social Tv, in Italia il 93% degli intervistati utilizza strumenti connessi ad internet mentre guarda la tv, più del 50% interagisce sui social media e il 30% usa piattaforme social per commentare ciò che vede sullo schermo. I più attivi su questo fronte hanno dai 25 ai 54 anni d’età, i social network più usati sono Facebook e Twitter.

Social-TV- transmedialita

Film, reality, talk show, talent show, eventi musicali e cinematografici, serie tv, creano condivisione di idee, scambi di opinioni e addirittura scontri. A volte, però, anche l’advertising si guadagna la sua bella fetta di commenti e note da chi apprezza o, molto più spesso, non apprezza il messaggio veicolato, ne sono un esempio gli amati spot di Redbull e i disprezzati e controversi Guerrieri di Enel.

Quali sono gli show più commentati sul web?

Gli eventi che hanno creato più interazione sui social network e hanno coinvolto gli utenti sono stati gli Oscar e i Grammy Awards. Gli Oscar hanno raggiunto esattamente 14,7 milioni di tweet e l’ormai celebre selfie di Ellen DeGeneres con star come Julia Roberts, Jennifer Lawrence, Maryl Streep e Brad Pitt scattato da un Bradley Cooper dal braccio troppo corto per gli autoscatti, ha reso ancora più social l’evento ed è stato retwettato circa 2,5 milioni di volte. Nell’elenco degli eventi più social non possono mancare i Grammy Awards con 13,8 milioni di tweet, e il Super Bowl, il cui hashtag #esurencesave30 è stato usato 1,8 milioni di volte.

Selfie-Oscar-Social-TV

Serie tv: fenomeni social

Nielsen ha stilato la classifica delle dieci serie tv più twittate nell’arco di tempo che va dall’1 settembre 2013 al 25 maggio 2014. Al decimo posto Dancing with the stars, seguito da The Voice America che detiene il record di tweet postati in un minuto: 310 mila. All’ottavo posto Scandal, seguito da American Horror Story: Coven con 192 mila tweet in media per ogni puntata. Sesto posto per Teen Wolf e quinto per Il trono di spade, con 3,507 milioni di utenti Twitter che hanno visualizzato in media 153 mila tweet a puntata. Quarto posto per The Bachelor e terzo Pretty little liars. Medaglia d’argento per The Walking Dead con 576 mila tweet e oro per Breaking Bad che si rivela la serie tv più chiacchierata in assoluto su Twitter. Il suo episodio finale ha raggiunto un reach di 9,1 milioni con 51000 tweet che menzionavano Aaron Paul e 19000 Bryan Cranston.

Breaking-Bad-Social-Tweet

E in Italia, quanto è social la tv?

Si ritiene che, in Italia, il punto di svolta sia stato dato dall’equipe di Fiorello per #ilpiugrandespettacolodopoilweekend, momento che ha fatto capire l’importanza dei social network per quanto riguarda la fruizione televisiva. Il picco di visibilità sulle piattaforme social e di tweet è stato raggiunto grazie all’aiuto dei Coldpay che hanno usato l’hashtag per segnalare la loro presenza durante lo show.

Degni di nota sono show come Masterchef, che ha raggiunto 40.000 tweet, e l’intramontabile Sanremo, con 30.231 tweet.

Social-TV-second-screen

I mondiali a tema social

I mondiali 2014 hanno una forte carica social. Moltissimi sono gli hashtag usati su Twitter e le condivisioni su tutte le piattaforme social. Il nostro sguardo, però, rimane puntato sulla partita Inghilterra – Italia: 7,2 milioni sono stati i tweet relativi all’evento. Il calciatore italiano più menzionato durante la partita è stato @FinallyMario (Mario Balotelli), seguito da @ClaMarchisio8 (Claudio Marchisio), e @Pirlo_official (Andrea Pirlo). Doveroso ricordare anche un hashtag tanto affettuoso quanto provocatorio dedicato a Porca#Paletta. Durante il match, in Italia e nel mondo, i massimi picchi di tweet al minuto sono stati registrati al primo gol di Marchisio, 192.633 tweet, al gol di Sturridge, 219.637 tweet, e al gol di Balotelli, 148.664 tweet.

Tweet-Italia-Inghilterra-Mondiali-2014

Col passare del tempo questa pratica ormai ampiamente diffusa di partecipare agli show televisivi attraverso piattaforme social potrebbe crescere a dismisura, trasformando la tv in un’arena fatta di utenti che partecipano dal divano del loro salotto o da qualsiasi posto in cui essi si trovino.

Facebook
LinkedIn
Google+
https://magillaguerrilla.it/social-tv-nuova-fruizione-televisiva/
RSS
YouTube