Pinterest, il social network visuale, è diventato essenziale per i brand del settore Food. Ha cambiato il modo di rappresentare il cibo e il modo in cui troviamo e condividiamo le informazioni legate al Food.

Pinterest, immagini e Food

Pinterest è il social network fondato nel 2010 da Evan Sharp, Ben Silbermann e Paul Sciarra. E’ nota a tutti la sua fama di social network visuale, in cui condividere fotografie e immagini, pinnandole, cioè appendendole, nella propria bacheca virtuale. L’essenza del social network non è quella di fare foto e condividerle online, ma di suggerire spunti e idee creative e originali per i propri interessi.

Le Naturelle su Pinterest

L’immagine è immediata, trasmette emozioni, sensazioni, attrae l’occhio di chi guarda, dice più di mille parole. E l’uomo, si sa, è un essere visuale, percepisce prima le immagini e poi tutto il resto. La comunicazione attraverso le immagini esce vincitrice da questo dualismo. Un social network prettamente fatto di immagini può diventare un’arma vincente per i brand del settore Food&Beverage, per ristoranti, chef e blogger di settore.

Il settore Food oggi è uno dei più floridi in Italia e nel resto del mondo. La cucina è il trend del momento, in tutte le sue forme, dalla cucina tradizionale, alla cucina etnica, dalla pasticceria, al cake design, fino alla cucina molecolare. Programmi tv, riviste, libri, web site e blog che trattano di cibo e ricette sono i più in voga oggi e i social network pullulano di immagini di piatti contenenti qualsiasi ricetta, dolce o salata. Non si tratta solo di gusto, ma anche di estetica del cibo, perciò un social network che fa delle immagini la sua ragion d’essere è in sintonia con questa tendenza del settore alimentare. Pinterest è il luogo migliore per pubblicare le immagini delle proprie prelibate ricette in quanto l’impatto visivo è determinante nel ricevere una reazione positiva da parte del consumatore.

Pinterest Food

Pinterest Food, l’accoppiata vincente

La categoria Food è diventata la più popolare su Pinterest, il 57% degli utenti interagisce con contenuti relativi a Food&Beverage, secondo il Compete’s Online Shopper Intelligence Survey.

Sfruttando la tendenza del momento, Pinterest ha implementato il suo motore di ricerca interno: chi cerca immagini o ricette sul social network, è facilitato da una serie di filtri che lo aiutano nel trovare ciò che desidera: digitando nella search il piatto o anche solo l’ingrediente che si sta cercando, Pinterest suggerisce una sfilza di succulenti risultati, suddivisi anche per regimi alimentari, cioè vegetariano, vegano, senza glutine e, addirittura, paleo, per tener conto di tutte le particolari esigenze alimentari. Esiste anche l’opzione “Indulge me” dedicata a chi non rinuncia a cibi molto grassi e gustosi.

Settore Food su Pinterest

Partendo da un’immagine, su Pinterest puoi consultare ingredienti, preparazione e tempi di cottura direttamente sul social network, senza mai abbandonare la pagina.

Non c’è da meravigliarsi se oggi Pinterest sia diventato il tempio in cui chef, ristoranti e foodblogger condividono le loro ricette, i loro piatti, la loro passione, appendendo (pinnando) in bacheca le loro immagini come si farebbe sulla bacheca della propria cucina.

Pinterest: i nuovi analytics

Qualche mese fa Pinterest ha annunciato di aver introdotto i nuovi analytics, segno di una nuova attenzione verso i brand. I nuovi tool consentono di:

  • Scoprire quali sono i contenuti di maggiore successo sul social network, in che modo gli utenti interagiscono con i pin più apprezzati, in termini di repin, like e commenti. Si possono distinguere i Rich Pin (attività tradizionali) e i Promoted Pin ( pin sponsorizzati introdotti lo scorso aprile). Inoltre c’è, ora, la possibilità di scoprire quali sono i contenuti più pinnati dal tuo web site e quanto traffico porta il tasto Pin It di Pinterest.

Pinterest Analytics

  • I nuovi tool consentono di scoprire gli interessi del tuo target, osservando le nuove metriche relative all’engagement sui contenuti pubblicati nelle tue board e l’evoluzione di questi dati nel tempo. Si tratta di conoscere il tuo target in maniera approfondita, in questo modo è molto più facile, per il brand, creare contenuti che siano in linea con gli interessi del pubblico a cui si rivolge. I nuovi analytics forniscono informazioni anche su altri profili seguiti dai tuo fan, perciò è molto facile effettuare un benchmarking sui competitor.

I nuovi Analytics di Pinterest

  • E’ facile, ora, stilare statistiche sui post. Puoi ottenere dati sulla reach dei tuoi contenuti, visualizzare il numero di impression e di visualizzazioni dei pin e delle board. Grazie a queste azioni si potranno definire al meglio strategie sul social network, basandoti sui contenuti di maggior successo.

 

Immagini Pinterest Food

Pinterest, insomma, sta letteralmente crescendo e lo sta facendo puntando sul mondo business. Non resta che aspettare gli esiti dei nuovi analytics, magari davanti a un bel piatto da gustare, dopo averlo ovviamente fotografato e condiviso sul social network!

 

 

Facebook
LinkedIn
Google+
https://magillaguerrilla.it/pinterest-food-analytics/
RSS
YouTube