I film di fantascienza ci hanno abituati a protagonisti dotati di oggetti tecnologici in grado di vedere ciò che gli occhi non vedono, analizzare dati e visualizzare informazioni. Crediamo sia finzione, pensiamo che sia possibile sono in un film, invece, tutto ciò potrebbe diventare realtà, anzi è realtà.

Gadget indossabili: Google Glass tra tecnologia e perplessità

 E’ il caso dei Google Glass, occhiali a realtà aumentata che promettono un’esperienza in grado di cambiare la vita. Permettono lettura di siti web, accesso ai social network, utilizzo di tutte le funzionalità di Google a partire da Maps e indicazioni stradali, possibilità di scattare fotografie, fare video e condividere online.

Come funzionano i Google Glass?

Ecco il primo di una serie di video che mostrano il loro esatto funzionamento.

Il filosofo tedesco Immanuel Kant sosteneva che percepiamo la realtà modificata a causa delle “lenti colorate” amovibili che filtrano la reale essenza delle cose e ce la mostrano trasformata. I Google Glass ci mostrano tutto ciò che è invisibile agli occhi, quelle lenti ci fanno scoprire la realtà per come essa è… sul web.

Tecnologia Google Glass

Inizialmente dedicata agli sviluppatori (i cosiddetti Explorer) i Google Glass sono, dal 14 maggio, disponibili per tutti negli Stati Uniti d’America, alla modica cifra di 1500 dollari. Il prezzo ha acceso non poche polemiche visto che la spesa stimata per la produzione di un singolo esemplare di Google Glass si aggira intorno ai 152,47 dollari.

Chi li possiede o li ha provati, in particolare i developer, sottolinea la loro grandiosità sostenendo che non se ne potrà più fare a meno in futuro, perchè cambiano la vita. Funzionano tramite comandi vocali o touchpad sul lato dell’occhiale, permettono di fare ricerche, visitare siti web, usare i social network, telefonare, visualizzare e inviare messaggi, condividere contenuti sui social e, addirittura, avviare videoconferenze. Ovviamente Google è sempre in fase di aggiornamento e implementazione delle funzioni esistenti, perciò sta lavorando su nuove applicazioni che estenderanno la funzionalità dei Google Glass. Alcuni esempi? Riconoscimento facciale e invio email.

Privacy Google Glass

Privacy, un ostacolo per Google

La privacy è un aspetto su cui l’utilizzo dei Google Glass crea dubbi e preoccupazioni. L’applicazione in fase di realizzazione, il riconoscimento facciale, insieme alla possibilità di scattare fotografie e fare video, desta perplessità. Google rassicura dicendo che, per usare tecnologie come queste, è necessario interagire con la mano direttamente sul device, oppure con comandi vocali, in modo da farsi notare da chi ci sta intorno e fargli capire ciò che sta accadendo. Non tutti però la pensano così.

 Case Study: come i Google Glass possono distruggere la reputazione di un affermato ristorante.

Usare i Google Glass in luoghi pubblici affollati, quali un ristorante, potrebbe risultare controproducente e rischioso. Il primo esempio riportato riguarda Katy Kamasai, fondatrice di Glass NYC, comunità di Explorer che possiede, ovviamente, i Google Glass. Il mese scorso la Kamasay si è seduta al tavolo di un noto ristorante newyorkese ma, poco dopo, ha lasciato il locale senza aver consumato. Cosa è successo? Il personale del posto le ha chiesto di non usare i Google Glass all’interno del locale in quanto è rischioso per la privacy dei clienti che, in molti casi, hanno espresso il loro disagio nel trovarsi accanto a qualcuno che indossava i Google Glass vicino a loro. La donna ha lasciato il ristorante e ha raccontato quanto accaduto sui social media, subito dopo ha lasciato una recensione negativa su Google al ristorante, assegnandogli una sola stella e giustificando il tutto con il racconto della sua esperienza. Molti altri Explorer, o simpatizzanti degli occhiali Google, hanno seguito il suo esempio: in poco tempo, il voto del ristorante sul web è sceso vertiginosamente, tanto da richiedere l’intervento dei gestori che, in un’intervista, hanno dato la loro versione dei fatti.

Google Glass privacy luoghi pubblici

Ciò avviene probabilmente perchè i Google Glass creano differenza tra chi li indossa e chi no, intimorendo questi ultimi e creando tensione e magari anche qualche invidia. Google non può permettere che ciò accada, per questo motivo ha ideato una netiquette, contenente le regole di utilizzo e comportamento per i possessori del nuovo ritrovato tecnologico in modo da non farli diventare dei “Glasshole”, grossolani utilizzatori dei Glass che creano disagio negli altri. I Google Glass sono creati per liberare l’utente dallo schermo del pc o dello smartphone, non vogliono imprigionarlo in un’altra gabbia quale quella della lente.

Quando i Google Glass varcheranno il confine italiano?

Per adesso non ci sono notizie riguardanti la possibile vendita dei Google Glass in Italia. Tuttavia il 25 marzo scorso, Google ha siglato un accordo con Luxottica in cui entrambe le parti si impegnano nella realizzazione di una nuova collezione di occhiali in grado di mettere insieme l’innovazione e l’intelligenza dei Google Glass con lo stile di marchi quali Ray-Ban e Oakley.

Gear Glass Samsung

Il futuro è nella tecnologia indossabile? I rivali di Google credono di sì.

Il mercato dei gadget indossabili, in futuro, crescerà a dismisura. Secondo uno studio del Pew Research Center, tra 11 anni l’internet delle cose farà parte della nostra vita quotidiana e sarà portato avanti proprio dalla tecnologia indossabile. Non ci resta che aspettare e vedere come questa nuova tecnologia cambierà i nostri modi di vivere e di consumare. Intanto i principali competitor di Google si sono già messi al lavoro per creare le loro versioni di smart glass. Il colosso coreano Samsung sta, da mesi, lavorando al lancio dei Gear Glass, occhiali da pc che saranno sul mercato dal prossimo autunno ed entreranno in competizione con i Google Glass. Saranno lanciati a settembre all’Ifa di Berlino e useranno il sistema operativo della casa coreana Tizen. Anche altre importanti aziende come Microsoft e Sony avrebbero depositato i propri brevetti per la realizzazione di gadget indossabili. Google deve senza dubbio iniziare a preparare la difesa dagli attacchi dei competitor.

Facebook
LinkedIn
Google+
https://magillaguerrilla.it/google-glass-come-funzionano-tecnologia/
RSS
YouTube