Abbiamo già parlato del significato e dell’importanza del monitoraggio della reputazione digitale, per brand o aziende che desiderino adeguarsi alle nuove logiche di business.
Riprendiamo l’argomento, analizzando Talkwalker,  tool di monitoraggio fra i migliori in commercio per l’ analisi della brand reputation.

TALKWALKER: POWERFUL SOCIALMEDIA ANALYTICS FOR BRAND… TE LO DICE IL CLAIM!

Talkwalker è uno strumento di analisi e monitoraggio delle conversazioni sul web di portata globale, che consente di tracciare conversazioni digitali con un raggio d’azione molto ampio in termini sia geografici che di tipologia di fonti.

Talkwalker-Tool monitoraggio e analisi conversazioni

TALKWALKER,TOOL DI MONITORAGGIO CHE TI AIUTA A CAPIRE QUALI SONO LE FONTI AFFIDABILI.

La piattaforma di monitoraggio di Talkwalker permette di ascoltare la rete scandagliando diversi tipi di canali.
Oltre a blog, forum e siti di notizie, infatti, è possibile analizzare tantissime piattaforme social: Twitter, Facebook, YouTube, LinkedIn, Instagram, Pinterest, Google+, Flickr, Foursquare, Vimeo, Dailymotion.
Il tool dichiara di riuscire ad indicizzare più di 150milioni di siti web e tutti i social network principali, in italiano ed un centinaio di altre lingue, grazie ad una tecnologia brevettata di data crawling; inoltre il tracking può essere ulteriormente perfezionato attraverso l’aggiunta manuale di URL specifiche.

Le opportunità di ricerca sono complete e allo stesso tempo complesse: ciò è dovuto alla struttura attraverso cui vanno a formularsi le query di ricerca.

La sintassi di Talkwalker prevede infatti operatori booleani più o meno semplici (comprese combinazioni, prossimità, “jolly” ecc) affiancati da strumenti avanzati, come ricerche per autore, URL, titolo ecc.

Talkwalker Monitoraggio

BRAND REPUTATION: TALKWALKER E LA SENTIMENT ANALYSIS. COME PARLANO DI TE ON LINE?

La sentiment analysis viene effettuata automaticamente da Talkwalker, che lascia comunque spazio all’intervento manuale di modifica.
Per utenti o fonti di particolare interesse o importanza possono essere impostati pannelli ad hoc, che li mantengono così oggetto di un monitoraggio più mirato.
Gli output della ricerca possono essere filtrati in base a diversi parametri (media type, sentiment, lingua ecc) e ci sono numerose opzioni per ordinare e visualizzare le conversazioni ottenute (influenza, portata, engagement ecc). Accanto ad ogni risultato, poi, vengono mostrati inoltre la reach potenziale, l’engagement sviluppato e il dato Alexa sulla visualizzazione delle pagine.

Talkwalker Analisi

Ulteriore metrica analizzabile è la performance dei canali social, in termini di audience, engagement rate, portata ecc; è inoltre possibile monitorare, ad esempio, query di ricerca sui vari social network, pagine Facebook, account Twitter, profili Instagram, gruppi Linkedin, commenti ai video.
C’è l’opportunità di confrontare nel tempo le performance dei topic impostati ed effettuare benchmark con i competitor in base alle varie metriche disponibili.

Talkwalker Benchmarking

Gli sviluppatori di Talkwalker hanno previsto una modalità estremamente comoda per l’esportazione di grafici e rispettivi dati, che possono quindi essere ulteriormente lavorati.

Tra i formati a disposizione per l’esportazione dati ci sono PPT, XLS, DOC, PDF, CSV. Notevole, poi, la capacità retroattiva di questo tool: Talkwalker è infatti in grado di risalire ad oltre 1 anno di risultati.

Talkwalker Dashboard

TALKWALKER: QUANTO COSTA MONITORARE LA NOSTRA REPUTAZIONE SUL WEB

Ci sono diverse opzioni di abbonamento a Talkwalker: da un piano free, che mostra un “assaggio” delle features e quindi delle potenzialità dello strumento, fino a versioni premium sia in termini di servizi che di tariffe. L’utilizzo di questo tool risulta adeguato a realtà di media-grande portata, ovvero brand ed agenzie di carattere locale, nazionale ed internazionale; per maggiori dettagli, si suggerisce di visitare la pagina pricing di Talkwalker.

TALKWALKER: 3 PUNTI MIGLIORABILI PER RENDERE IL TOOL PERFETTO

Durante il periodo di test di questo tool, abbiamo rilevato le seguenti criticità:

  1. La sintassi è piuttosto complicata: per alcuni test sono stati necessari diversi tentativi al fine di impostare correttamente la query, nonostante la disponibilità di una guida ad hoc.
  2. Lo strumento risulta poco intuitivo anche dal punto di vista degli output che, in generale, risultano spesso di lettura ed interpretazione non immediate.
  3. Il caricamento dei risultati e dei grafici si è spesso mostrato lento, ma indubbiamente ciò è legato alla profondità di analisi e al quantitativo di dati da visualizzare.

Gorilla-Magilla-Approved

In definitiva, Talkwalker è un tool di monitoraggio di forte potenza e potenzialità, che necessita però di una formazione ad hoc viste la complessità e la non immediata intuitività: tali fattori sono di non poco conto specialmente in relazione al costo da sostenere.

TALKWALKER: UN SERVIZIO DI CUSTOMER CARE INCREDIBILE

Un grande punto in favore di Talkwalker va però riconosciuto al team gestionale: viene infatti offerta massima e costante disponibilità, dal contatto mail alla call Skype, fino al supporto Twitter.

In conclusione, mi sento di consigliare questo strumento a realtà strutturate, in grado di sostenere l’investimento necessario non solo dal punto di vista economico ma anche formativo; tra 1 – 10, il mio voto personale si attesta comunque su un 7,5.

_______________________________________________________________________________________________________

I riferimenti social di Talkwalker:

Per rimanere sempre aggiornato sui servizi di Social Media Marketing segui la pagina showcase Linkedin di Magilla dedicata al Social Media Marketing su #SMM – Social Media Marketing

 

Facebook
LinkedIn
Google+
http://magillaguerrilla.it/talkwalker-tool-monitoraggio-analisi-conversazioni-brand-reputation/
RSS
YouTube